Le Dimore del Garibaldi > Scoprire il territorio > Cassano delle Murge

Cassano delle Murge

Il Bed & Breakfast Le Dimore del Garibaldi è situato alle porte del centro storico di Cassano delle Murge.

Cassano delle Murge è un comune della provincia di Bari popolato da circa 14.000 abitanti. È situato a circa 30 Km dal capoluogo della Puglia.

È uno dei centri più belli e caratteristici delle colline baresi. Si adagia infatti alle pendici delle “Murge” pugliesi.

Cassano delle Murge è un centro dove sono ancora vivi e forti usi e costumi popolari e il folclore, dove si percepisce una storia fatta di tradizioni contadine.

Se passeggiando tra le anguste vie del centro storico è possibile riscoprire le tracce di un passato che affonda le radici nella profonda cultura contadina, con uno sguardo più attento è possibile rinvenire i resti di una storia ben più antica e articolata.

Le origini di Cassano delle Murge – come impianto abitativo stabile – sembrerebbero risalire all’età romana, come confermato da numerosi ritrovamenti archeologici. Ulteriori ricerche storiche hanno accertato l’esistenza di un tempio dedicato al dio pagano Giano nel luogo in cui oggi si trova la chiesa del SS. Crocifisso. Le prime presenze in questo territorio raccontano di insediamenti preistorici come testimoniato dal ritrovamento  di numerosi oggetti in pietra, manufatti e pitture nelle grotte che fanno parte del complesso sistema carsico.

A causa della tipica conformazione carsica del territorio, si trovano numerose grotte. La più grande si trova a circa 3 km dall’agglomerato urbano, la grotta detta “di Cristo”, scoperta nel XVII secolo.

Il clima di Cassano delle Murge è tipicamente mediterraneo, con inverni non molto freddi ed estati calde e asciutte.

Queste caratteristiche consentono da secoli agli abitanti di sfruttare al meglio le campagne e di trarne prodotti di elevata qualità. Ancora oggi l’economia si fonda sulle produzioni di piccole aziende agricole – per la maggior parte a conduzione familiare – che ricavano con amore e passione un ottimo olio extravergine, le mandorle, i caratteristici ceci neri e ortaggi di ogni tipo.

Le costruzioni di rilievo sono riconducibili ad architetture tipicamente romaniche e neoclassiche; tra i luoghi di interesse storico e architettonico è infatti d’obbligo ricordare “Palazzo Miani”, dimora nobiliare del XVIII secolo completamente ristrutturata ed attualmente adibita a Biblioteca e Pinacoteca Civica.

La grande presenza di cappelle e chiesette – anche private – testimonia un profondo legame con il culto cristiano. Tra tutte riveste un ruolo di particolare importanza la Chiesa di Santa Maria Assunta (chiesa matrice – sede parrocchiale). Nel centro storico è poi alta la concentrazione di altre cappelle minori tra cui la Chiesa del Santissimo Crocifisso, la Chiesa di San Giuseppe, la Chiesa di San Nicola, la Chiesa intitolata a San Rocco, la Cappella dell’Immacolata,  la sconsacrata medievale “chiesetta di Santa Maria dei Martiri” con abside e la Cappella della Madonna di Costantinopoli, quasi tutte di epoca seicentesca. Una menzione di rilievo merita il “Convento di Maria Santissima degli Angeli”, situato su uno dei colli più alti del paese: la costruzione – risalente al secolo XVI – è situata sopra una grande grotta naturale all’interno della quale è possibile ammirare su di una parete l’affresco della “Madonna degli Angeli”, opera risalente al 1290. Tra il 717-741, durante le persecuzioni di Leone III, questa immagine sacra fu nascosta all’interno dell’antica grotta. Intorno al 1560 al disopra della cripta fu eretta la Chiesa, che conserva un imponente presepe in pietra scolpita e policromata.

Perfettamente in linea con la sua vocazione e storia di centro rurale ed agricolo, Cassano ha migliorato nel tempo una profonda attitudine alla produzione e commercializzazione di prodotti legati all’agricoltura. Sono presenti, infatti, diverse cantine i cui vini hanno conseguito prestigiosi riconoscimenti. Le condizioni climatiche e la composizione del terreno consentono poi la produzione di  un ottimo olio locale.